Virginio - Prima Dell'estate - Clickletras.com.br


Letra Prima Dell'estate

Lascio che cambi la mia faccia
E il tempo faccia il suo dovere,
Non sono affatto rassegnato,
È solo un modo di accettare
Che arriva lei e asciuga il sangue
E all'improvviso me lo rende,
Che tanto poi se lo riprende.
Lascio che sia tutto sospeso
Solo col ghiaccio nel bicchiere,
Non sono affatto esagerato,
In fondo ho smesso di fumare
Insieme a lei che forse mente,
E più mi sfugge e più è di fronte
E più la cerco e più è distante.

Dov'ero?
Il giorno che è passata io non c'ero
E che ha lasciato detto tornerò
Ooh no ooh nooo
Oooooooooh

Lascio che qui rimanga uguale,
I suoi vestiti e le candele,
Le cose come le ha lasciate,
Sarà qui prima dell'estate.
Finestre aperte a illuminare
E fiori freschi a profumare
E io che imparo a rimandare

Dov'ero?
Il giorno che è passata
Io non c'ero
E che ha lasciato detto tornerò
Ooh no ooh nooo
Nooooooooh
Oh nooooooooh mmmh

Con gli occhi aperti sulla fine
E non solo su di me
A domandarmi se sta bene.
E le risposte complicate
A salvare quel che c'è
Almeno prima dell'estate

Dov'ero?
Il giorno che mi ha amato
Io non c'ero
Ma prima dell'estate ci sarò
Ooh no ooh nooo oh

Dov'ero?
Il giorno che mi ha amato
Io non c'ero
Ma prima dell'estate ci sarò
Ooh no ooh nooo
Nooooooooh
Oh nooooooooh
Oh nooooooooh