Negramaro - Aspetto Lei - Clickletras.com.br


Letra Aspetto Lei

Era, era
Una notte come tante in cui non c'entri proprio niente
E dai la colpa solo a lei?
Maledetta sempre lei, che resiste sulle teste e del resto se ne fotte
Da lassù non cadrà mai?
E magari lo facesse, pensa a quante facce fesse
Tutte perse senza lei!
Chissà tu ora dove sei,
Tutti in giro con le torce, a cercarla nella notte
Gridan forte, splendi se ci sei
Solo io rimango steso a guardare il buco nero
Che ha lasciato intorno a noi, sono qui che aspetto lei
E non mi accorgo se poi manca, una luna quella è stanca
Avrà certo i cazzi suoi, me ne fotto
Io aspetto lei?

Tara tara ta ta ra... ora..

Ho finito di contare tutte quante quelle stelle
Ma di sonno non ce n'è
Ne riconto altre tre
Per vedere di imbrogliare il tempo e poi far capire al tempo
Chi vince tra lui e me!
Ed intanto quelle torce hanno perso anche la notte,
Non c'è traccia neanche più di me?
Mi ricordo di esser steso a guardare il buco nero
Che ha lasciato dentro noi, sono qui che aspetto lei
E l'ho visto che poi manca quella luna era stanca
Che si faccia i cazzi suoi,
Io rimango, me ne fotto
Io aspetto lei?
E aspetto lei?

(falsetti)

E l'ho visto che poi manca, quella luna era stanca
Che si faccia i cazzi suoi,
Io rimango, me ne fotto
E aspetto lei?
E aspetto lei?