Etta Scollo - Cantu D'a Curuna - Clickletras.com.br


Letra Cantu D'a Curuna

Canto della corona (Ital.)
Ieri sera il mio bello venne fuori
sopra un cavallo d'oro che volava.

Sotto le mie finestre e i miei balconi
con un fazzoletto in mano e lacrimava.

Si affacciano il re e la regina
questa giovane dovrà essere incoronata.

Sono giovane e non cambio parola
voglio lui e non voglio corona.


Cantu d'a curuna (Sicil.)
Arsira lu me beddu vinni fora
supra un cavaddu d'oru chi vulava.

Sutta li me finestri e li balcuna
c'un fazzulettu nmanu e lacrimava.

S'affaccianu lu re cu la rigina
"a sta picciotta l'hamu a ncurunari".

Sugnu picciotta nun canciu parola
a iddu vogliu e non vogliu curuna.